Corsi di guida sicura, difensiva e perfezionamento per la sicurezza stradale - Corsi di guida ecologica ed ecocompatibile


SICURI AL VOLANTE - manuale di guida sicura e guida difensiva


Acquista il nostro nuovo manuale di guida sicura e difensiva, un libro utile a tutti e indispensabile per chiunque voglia affrontare la strada in modo responsabile e sicuro, gestendo correttamente ogni situazione al volante. 

CORSI AUTO DI GUIDA SPORTIVA, PREAGONISMO, INCENTIVE




il piacere della guida in sicurezza

Guida sicura - difensiva - ecodrive - sportiva

notizie e consigli per la guida sicura


Curve e traiettorie

Girare il volante non basta: in curva, si devono gestire forze fisiche diverse e contrastanti, scegliendo la giusta traiettoria, applicando le tecniche di guida e adeguando la velocità lungo tutta la percorrenza. Il primo elemento da considerare per affrontare la curva nel modo più corretto è il raggio: dal raggio di curva dipendono  la velocità limite di percorrenza e la traiettoria più sicura. Perché? Perché la forza centrifuga che agisce sul veicolo è inversamente proporzionale al raggio di curva, quindi: maggiore è il raggio di curva, minore è l'effetto della forza centrifuga. In una curva ampia, la forza centrifuga è di scarsa intensità e risulta poco impegnativa per gli pneumatici, che utilizzano poca aderenza trasversale per contrastarne gli effetti. L'abbondante budget di aderenza residuo può essere "speso" in velocità. Sulla pista sperimentale di Nardò (nella foto), 2 km di raggio, le vetture possono arrivare alla velocità superiori ai 300 km orari! Al contrario, minore è il raggio di curva, maggiore è l'effetto della forza centrifuga. In una curva stretta, gli pneumatici devono utilizzare la maggior parte della loro capacità di aderenza per contrastare efficacemente l'intensa forza centrifuga. Resta pochissima aderenza residua: se non vogliamo uscire di strada, dobbiamo ridurre la velocità. Volete approfondire questi argomenti e scoprire le traiettorie e tecniche di guida corrette per affrontare al meglio ogni tipo di curva?  Leggete il nostro manuale Sicuri al volante , disponibile in versione cartacea su Amazon e nella doppia versione eBook e cartacea su Lulu

Revisione, un controllo importante

Corretto funzionamento di componenti essenziali e sicurezza di utilizzo: per garantire nel tempo questi due elementi anche agli automobilisti più distratti, la legge impone una revisione periodica dei veicoli, da effettuarsi presso la Motorizzazione civile o officine private autorizzate. La prima dopo 4 anni dalla data di prima immatricolazione (entro la fine del mese in cui cade la scadenza) e poi ogni 2 anni. I controlli principali riguardano impianto frenante; sterzo; vetri; impianto elettrico; assi, ruote, pneumatici e sospensioni; telaio; controllo dei gas di scarico; cinture di sicurezza; identificazione del veicolo. Se il controllo rileva criticità o parametri fuori limite, il proprietario deve provvedere alla riparazione e presentare nuovamente il veicolo entro 1 mese per una nuova revisione (che andrà pagata per la seconda volta). Le sanzioni per chi circola con un veicolo non revisionato vanno da 170 a 680 euro e alla sanzione si aggiunge la sospensione dalla circolazione fino a quando il controllo non sia stato effettuato e superato. Con l'emergenza sanitaria Covid sono state introdotte delle proroghe, da coordinare con la normativa europea in materia. Se la è revisione scaduta prima del febbraio 2020 il veicolo può circolare senza aver effettuato il controllo fino al 31 ottobre 2020. Se la revisione è scaduta nel mese di febbraio 2020 il veicolo può circolare fino al 31 ottobre 2020 sul territorio nazionale e fino al 30 settembre negli agli Paesi UE. Se la revisione scade nel periodo compreso tra il 31 marzo e il 31 agosto 2020 il veicolo può circolare in tutto il territorio UE per i sette mesi successivi alla scadenza prevista dalle norma italiane. Altre indicazioni sul sito della Polizia di Stato.

 

Ecodrive: scegli l'auto giusta

I veicoli di grossa cilindrata, progettati per raggiungere velocità elevate, consumano molto carburante anche quando viaggiano a velocità “normali”. Perché? Per muoversi, questi motori devono sviluppare una grande potenza, che a bassa velocità viene utilizzata solo in minima parte. Questa riserva di potenza in eccesso costa cara: se un motore non lavora nelle condizioni per cui è progettato il suo rendimento non sarà ottimale e il consumo di carburante risulterà maggiore. Per consumare la giusta quantità di carburante dobbiamo scegliere un veicolo adatto all’uso al quale intendiamo destinarlo. Inutile comprare un SUV e utilizzarlo come un’utilitaria! Al momento dei acquistare una vettura, prestate attenzione all’Etichetta Energia: troverete informazioni relative al consumo di carburante, alle emissioni di CO2 e all'efficienza energetica. Scegliendo l'auto "giusta" e adottando un giusto stile di guida possiamo risparmiare dal 10 al 40% di carburante. 

Cinture di sicurezza, torniamo sul tema

Di cinture di sicurezza abbiamo parlato ai primi di giugno, spiegando cosa succede, in caso di impatto, a conducente e passeggeri che viaggiano senza indossarle. Ora vediamo come utilizzarle correttamente. Innanzitutto, verifichiamo che sia ben tesa; una cintura regolata male offre una protezione molto ridotta. Il nastro inferiore deve essere posizionato in basso, sulle ossa del bacino; la fascia diagonale deve trovarsi a metà tra il collo e l'estremità della spalla. È vietato utilizzare una singola cintura per trattenere più di una persona; la cintura è progettata per un singolo occupante del sedile, con una massa corporea superiore a 36 kg. Anche le donne in gravidanze devono indossarla, tranne particolari casi a rischio certificati dal medico; il nastro inferiore deve essere sistemato il più in basso possibile, sotto l'addome, la fascia diagonale deve passare tra i seni e sul lato dell'addome. Sull'argomento "cinture" torneremo ancora!


 

 

 

 Guarda gli spot della scuola, trasmessi su CANALE 5, RAI 1 Domenica In, RAI 1 Easy Driver, RAI 1 Finale SuperCoppa Juve-Milan, RAI 2 90° Minuto