Corsi di guida sicura, difensiva e perfezionamento per la sicurezza stradale - Corsi di guida ecologica ed ecocompatibile


SICURI AL VOLANTE - manuale di guida sicura e guida difensiva


Acquista il nostro nuovo manuale di guida sicura e difensiva, un libro utile a tutti e indispensabile per chiunque voglia affrontare la strada in modo responsabile e sicuro, gestendo correttamente ogni situazione al volante. 

CORSI AUTO DI GUIDA SPORTIVA, PREAGONISMO, INCENTIVE




il piacere della guida in sicurezza

Guida sicura - difensiva - ecodrive - sportiva

notizie e consigli per la guida sicura


Neve!

Fine settimana in montagna? Con la neve, la parola d'ordine è più che mai "prudenza"! Le precauzioni iniziano ancora prima di partire: se l'auto è coperta di neve, non basta pulire il parabrezza; è bene rimuovere la neve anche dal tetto, per evitare che in marcia scivoli a coprire la visuale o colpisca, in velocità, il veicolo che ci segue. In marcia, ricordiamo che l'aderenza è scarsa quindi è importante evitare manovre brusche e utilizzare con la massima attenzione acceleratore e freno. Gli spazi di frenata si allungano: è importante ridurre la velocità (anche in rettilineo) e aumentare la distanza di sicurezza. Una regola da guida difensiva, utilissima sulla neve, è quella di tenere gli occhi fissi sui veicoli che ci precedono per individuare eventuali punti critici del percorso e anticipare le loro mosse, adeguando tempestivamente il nostro comportamento di guida. Per consigli di guida,  consultate il nostro manuale Sicuri al volante, disponibile in versione cartacea su Amazon e in versione eBook e cartacea su Lulu.

Ecotassa ed ecobonus

Con l'approvazione della legge di bilancio 2019, ecotassa ed ecobonus sono diventate misure definitive e verranno applicate alle auto acquistate dal 1° marzo 2019 alla fine del 2021. Di che si tratta? Introdotta in base al principio "chi inquina, paga", l'ecotassa è un'imposta che mira a colpire le auto con emissioni superiori ai 160 gr/km di CO2. L'imposta è dovuta al momento dell'acquisto e sarà calcolata in base alla quantità di biossido di carbonio emessa per chilometro, fino a raggiungere un massimo di 2.500 euro per le auto più inquinanti. Niente panico, il parametro individuato esclude dal pagamento tutte le vetture piccole e medie! Una nota: l'ecotassa si applica anche alle auto acquistate all'estero e immatricolate in Italia nel periodo indicato. Nella manovra ha trovato spazio anche l' ecobonus, un'agevolazione riservata a chi acquista auto a basso impatto ambientale: ibride, elettriche o a metano, dal costo massimo di 61mila euro (IVA compresa). L'incentivo statale viene corrisposto dal venditore sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto della vettura, che potrà arrivare fino a 6mila euro. 

 

Farmaci e guida sicura

Alcol e droga sono sostanze che tutti riconoscono come assolutamente incompatibili con la guida. Piuttosto sottovalutato invece è l'effetto negativo di alcuni farmaci, anche da banco, che possono influenzare concentrazione, prontezza di riflessi e qualità della visione. È evidente la pericolosità di antidepressivi e antipsicotici, che agiscono sul sistema nervoso centrale riducendo drasticamente capacità di analisi e prontezza di riflessi. Antinfiammatori e antistaminici (ibuprofene, naproxene, diclofenac, desclorfeniramina) possono causare sonnolenza, confusione mentale, vertigini; questi principi attivi si possono trovare nei farmaci antiallergici, nei decongestionanti delle prime vie respiratorie, in alcuni sedativi della tosse e in alcuni analgesici. Se possibile preferite quelli di nuova generazione (cetirizina, fexofenadina, loratadina, mizolastina) che presentano effetti collaterali molto più blandi. Gli ansiolitici o "tranquillanti minori" (benzodiazepine) provocano sonnolenza e riduzione delle performance psicomotorie: si utilizzano per combattere stati ansiosi e disturbi dell'emotività, ma anche come sedativi prima di esami esplorativi, ad esempio la gastroscopia. Alcuni colliri somministrati in caso di visite oculistiche (atropina, pilocarpina) provocano un dilatamento temporaneo della pupilla, che compromette la qualità della visione. Leggete attentamente il foglietto illustrativo e, in caso di dubbio, chiedete al vostro medico. 

 

Un fenomeno insidioso

In caso di pioggia abbondante, magari con presenza di pozzanghere, un fenomeno particolarmente insidioso è l'acquaplaning: gli pneumatici non riescono a "rompere" la quantità d'acqua che si accumula sull'asfalto e a drenarla verso l'esterno. Si forma così una sorta di cuscinetto tra gomma e asfalto che porta la vettura a "galleggiare" sull'acqua, in totale assenza di aderenza: il motore sale di giri, le gomme girano a vuoto, l'auto è fuori controllo. Diversi sono i fattori contribuiscono a determinare il fenomeno. Tra gli altri: velocità eccessiva; battistrada usurato; pressione eccessiva o insufficiente degli pneumatici; peso del veicolo (un veicolo più leggero è più soggetto al fenomeno). Attenzione! L' E.S.P. - il sistema di controllo della stabilità - non aiuta a gestire (o a evitare) l'acquaplaning, perché funziona solo quando c'è contatto con la superficie stradale. A breve qualche consiglio per affrontare al meglio questa situazione. Nel frattempo, potete consultare il nostro manuale Sicuri alla guida, disponibile su Amazon in versione cartacea e su Lulu nel doppio formato eBook e cartaceo.  


 

 

 

 

 

guarda gli spot della scuola, trasmessi su RAI 2, Canale 5, TGCOM24 e RAI Sport