Sud, cinture di sicurezza non pervenute

Nei mesi successivi all'introduzione della patente a punti, nel 2003, la percentuale media di utilizzo delle cinture di sicurezza su tutto il territorio nazionale è schizzata dal 30 al 70%; a 13 anni dal varo della normativa, la media nazionale è scesa al 61,2%. Se guardiamo solo al Sud, le cose però cambiano. Rivelatori i risultati della sorveglianza sull'uso dei dispositivi di sicurezza effettuata in tutta Italia, nell'ambito del progetto Ulisse, dall'Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il ministero dei Trasporti. I numeri: al Nord allaccia le cinture di sicurezza anteriori il 79% dei cittadini, al Centro il 63,7%, si precipita invece al 31,7% al Sud. Cioè,  nel Meridione indossa la cintura solo uno su tre degli occupanti i sedili anteriori, e molto peggio si comporta chi siede sui sedili posteriori: in questo caso, solo uno su dieci. In città o fuori città non fa differenza, le rilevazioni sono state effettuate sia in zona urbana sia extraurbana. Un livello pari a quello precedente l'introduzione della legge, che evidentemente nelle regioni meridionali ha perso il suo valore deterrente.  Errore grave: la cintura di sicurezza può salvare la vita, non dimenticatela mai!