Omissione di soccorso

Anche gli amici a quattro zampe hanno il diritto ad essere soccorsi. In caso di incidente stradale, il nuovo Codice della Strada dispone infatti l'obbligo (art. 189) per chi lo ha provocato di «fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno». In concreto, bisognerà – proprio come per gli umani – evitare di muovere l'animale e chiamare un corpo di Polizia o il servizio veterinario più vicino, magari facendo riferimento all'anagrafe ufficiale delle strutture pubbliche e private (www.struttureveterinarie.it), scaricabile anche per navigatore. Chi non ottempera, è soggetto ad una sanzione amministrativa compresa tra euro 389.00 a euro 1.559.00. Senza contare i possibili profili di responsabilità penale per maltrattamento di animali, con pena detentiva fino a 18 mesi e multe fino a 30.000 euro. E la crudeltà di un simile comportamento....