2019, i primi dati

Calano  i numeri di incidenti stradali (-1,3%) e feriti (-2,9%), ma aumenta dell'1,3% il numero di vittime: sono i dati preliminari forniti dall'Istat sulla sicurezza stradale, riferiti al periodo gennaio-giugno 2019. L’aumento delle vittime - precisa Istat - è frutto, in particolare, dell’incremento registrato sulle autostrade (oltre il 25%) e in piccola parte sulle strade extraurbane (+0,3%), mentre si registra una leggera diminuzione sulle strade di città. Sono dati che sottolineano la distanza dell'Italia dagli obiettivi fissati dalla Commissione europea. Ancora cifre, ma sono tutte importanti: l'Europa ha spostato in avanti al 2030  l'obiettivo della riduzione del 50% del numero di vittime, per arrivare a ridurlo quasi a zero entro il 2050. C'è ancora molto lavoro da fare e in questa direzione si muove la nostra Scuola, che lavora per dare un contributo alla missione più importante: salvare vite umane.