Incidenti stradali, cifre incoraggianti

Arrivata anche quest'anno la consueta statistica Istat sugli sicurezza stradale in Italia. Nel 2019 sono stati 172.183 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, in lieve calo rispetto al 2018 (-0,2%) con 3.173, vittime. Il dato è in discesa per il secondo anno consecutivo e si attesta sul livello minimo degli ultimi dieci anni. Forte in calo in autostrada e su strade urbane (6,1% e 5%) mentre su strade extraurbane il calo è di poco superiore al 4%. In aumento le vittime tra ciclisti e motociclisti, un numero legato all'utilizzo sempre più diffuso delle due ruote. I mesi estivi si confermano i mesi più critici, con picchi di incidenti in giugno e luglio (quasi 17mila in tutto) e agosto che risulta il mese peggiore per la pericolosità. La sicurezza è molto spesso solo nelle nostre mani: distrazione alla guida, mancato rispetto della precedenza e velocità troppo elevata restano tra le cause più frequenti di incidente, complessivamente del 38,2% dei casi. L’ 8,7% e il 3,4% degli incidenti rilevati dalle forze dell'ordine è correlato rispettivamente, ad alcol e droga. Ogni milione di abitanti, nel 2019 si contano 48,1 morti per incidente stradale nella Ue e 52,6 nel nostro Paese, che rimane stabile al 16° posto della graduatoria europea. Una classifica che possiamo scalare, con l'impegno della nostra Scuola e di tutti.