Guidare di notte

Chi ama guidare spesso cambia idea se si tratta di mettersi al volante con il buio: infatti,  l’81% di migliaia di conducenti intervistati in tutta Europa da una casa automobilistica ammette di temere particolarmente la guida nelle ore notturne. Più della metà dei conducenti dichiara che la poca visibilità è fonte di stress, e più di un terzo teme l’eventualità di essere coinvolto in un incidente. È vero che la guida notturna richiede particolare cautela: la visibilità è ridotta, è più difficile valutare distanza di sicurezza e velocità, intuire raggi e angolo delle curve, individuare eventuali ostacoli. In più, nelle ore notturne il corpo tende istintivamente a rilassarsi e "rallentare",  e i tempi di reazione nelle situazioni di pericolo si allungano. Anche se di notte il traffico è ridotto, attenzione alla velocità! È indispensabile non superare i limiti imposti, ma è ancora meglio viaggiare leggermente sotto, in modo da avere un po' più di tempo per reagire ad eventuali imprevisti. Per consigli e suggerimenti utili consultate il nostro manuale Sicuri al volante, disponibile in versione cartacea su Amazon e in versione eBook e cartacea su Lulu.