Arriva il freddo!

Cambio di stagione in arrivo? Prepariamoci nel modo giusto! Il passaggio agli pneumatici invernali è fondamentale, ma non è l’unica attenzione necessaria per mantenere una guida sicura nella stagione più fredda. Vediamo una breve lista di controlli importanti.

Pneumatici – Una pressione eccessiva o, al contrario,  insufficiente riduce l’aderenza, rendendo la guida meno sicura specialmente sull’asfalto bagnato; quindi, attenzione! Una nota: in genere, gli pneumatici invernali si gonfiano di 0,2- 0,3 bar in più per compensare l’effetto calo di pressione dovuto al freddo. Poi, il battistrada. Per legge deve essere sempre come minimo di 1,6 mm, sia in estate sia in inverno. La nostra Scuola consiglia di sostituirlo già quando raggiunge i 3 mm, ma durante la stagione fredda è meglio avere al minimo 4 mm di battistrada per affrontare in sicurezza tutte le condizioni meteo. In autunno e inverno, le piogge sono più frequenti e il fenomeno dell’acquaplaning può davvero compromettere la sicurezza. 

Batteria – È importante un controllo prima che le temperature si abbassino davvero. Nella stagione invernale le temperature basse e l’uso continuo di climatizzatore e ventilazione causano un esaurimento più rapido della batteria. Verificate che non si siano segni di corrosione e attenzione a segnali come, ad esempio, l’affievolimento delle luci. Se poi la batteria ha più di tre anni, potrebbe essere opportuno andare in officina per un test elettronico dell’efficienza di accumulatore e alternatore. Se pensate di sostituirla, meglio evitare il fai-da-te.

Luci – Le giornate si accorciano, arriva la nebbia, pioggia fango e neve le sporcano più facilmente. Controllate il corretto funzionamento di luci di posizione, anabbaglianti, abbaglianti, fendinebbia, frecce, luci di emergenza (le “quattro frecce”) e gli stop. Controllate l’altezza dei fari parcheggiando la macchina davanti ad un muro: se la luce è troppo bassa, non illuminerete a sufficienza la strada; se è troppo alta, accecherete chi sopraggiunge in direzione opposta. E naturalmente è importante tenere tutte le luci pulite!

Spazzole tergicristalli – Sollevate le spazzole,  verificate che siano pulite e che la gomma non presenti micro-crepe o punti di usura. Se il gommino resta inclinato significa che la spazzola è rimasta per troppo tempo nella stessa posizione e quindi “saltellerà” sul parabrezza senza pulire in modo uniforme. Pulite spesso manualmente il parabrezza: i corpi estranei riducono la durata delle spazzole. Rabboccate regolarmente il liquido lavavetri usando un detergente specifico: il calcare dell’acqua di rubinetto potrebbe bloccare gli ugelli.

Liquidi – Controllate i livelli di olio motore, liquido dei freni e liquido di raffreddamento. Se necessario, non dimenticate l’antigelo!   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *